Domenica 1 agosto 2021

Ex Ceramica Vaccari / Santo Stefano di Magra

19,45 Cardelli e Fontana

ELISA SPINA
Richiamo

durata 20 min

Ideazione e coreografia Elisa Spina
Selezione musicale Elisa Spina e Guido Affini
Produzione Balletto Civile

Un atto, un moto continuo, ciclico e ripetuto, uno scavo fino al vuoto.Una partitura coreografica come ricerca dell’essenza. Rottura di un sistema.
Sfinimento del corpo e abbassamento della carne, ritorno ad uno stadio più antico e ancestrale, purificazione per sentire il vero valore dell’essere corpo ed essere anima insieme.
Un lavoro coreografico nato dalla necessità di scavare nell’essenza del movimento, di ricercare la sua origine, di portare il corpo del performer in uno stato in cui si muove spinto da forze istintuali, non indotte dal pensiero attivo. “Ispirata dal brano Secondo coro delle lavandaie della Nuova compagnia di canto popolare, la creazione di Richiamo ha segnato l’inizio di un profondo lavoro sul mio femminile e mi ha condotto nella ricerca di un’immaginario ancestrale di donna dimenticato nella nostra società, trovando grandi spunti di riflessione nel testo ‘Donne che corrono coi lupi’ di Clarissa Pinkola Estés. ” (Elisa Spina)


20,15 Calibratura-Foyer

EMANUELA SERRA
Loose Dogs

durata 15 min

Ideazione, testi e interpretazione Emanuela Serra
Suono Guido Affini
Produzione Balletto Civile
Grazie al Teatro della Tosse Fondazione Luzzati, Alessandro Pallecchi, Guido Affini

Un lavoro di scrittura autoriale, parole asciutte, lucide, messe in ritmo.

Cavalcare la parola, lasciarla farsi strada attraverso il corpo che incarna urgenza d’espressione in equilibrio tra emozione e tecnica. Loose Dogs è un atto poetico dedicato a chi dissente, un lavoro che unisce scrittura e parola ad una ricerca quotidiana sull’azione danzata e la scomposizione fisica.
In questo luogo non definito, bettola di periferia o chiesa immensa, angolo di strada o stanza d’albergo, un corpo e l’urgenza di dire. Il suono è materia. Una sfida.
Perché la storia si ripete e l’uomo resta un abisso se ci guardi dentro.
Loose Dogs è uno spettacolo site-spefic pensato per spazi teatrali e non, come pub, locali e foyer.
Rappresenta la seconda tappa di una ricerca iniziata nel 2016 con lo spettacolo “Just Before the Forest”. Cardini di questa ricerca sono una scrittura drammaturgica originale, la creazione di un disegno sonoro eseguito dal vivo a sostegno dell’immaginario fisico e vocale, la connessione corpo-voce e una messa in scena ispirata alle graphic-novel. I testi affrontano il contemporaneo, rileggendolo in chiave spietata e poetica. Il punto di vista è quello di un animale da bar, una “roccia” che ha iniziato a sgretolarsi.


20.45 Cardelli e Fontana

FRANCESCA ZACCARIA
Carnet Erotico secondo atto di raccolta – studio

durata 25 min

Idea, coreografia, interpretazione Francesca Zaccaria
Musiche originali Crayon made army e altri autori
Costume di nudo Eva Pollio, Marco Bottino
Realizzazione scena Paolo Morelli
Produzione Aldes
Con il sostegno di MiC – ministero per i beni e le attività culturali / direz. generale per lo spettacolo dal vivo, Regione Toscana / sistema regionale dello spettacolo

Metamorfosi ed ampiezza sono in atto e sono come non sono, senza personificazione.
Derivazioni del tema, sul tema, senza essere il tema stesso bensì, la raccolta di quello che è stato trasposto nell’immagine, per giungere poi alla definizione di una certa vibrazione che è più del regno dell’inverosimile, del movimento. Una “sovrarealtà” raccoglie l’essere intorno al suo sognatore.
Le cose divengono immagini e queste immagini ci parlano, come se il significato evocato fosse una forma che porta con sé il proprio fondo tutto intero: non dunque come un quadro che reclama una cornice che lo delimiti e lo circoscriva, se mai, all’opposto, come il volto che si confonde col fondo in certe tele impressioniste. Chi è guardato o si crede guardato alza gli occhi.


21.30 Esterno Piazzale

COMPAGNIA AREAREA
Estate – Le Quattro Stagioni

durata 30 min

Coreografia Marta Bevilacqua
Assistente alla coreografia Valentina Saggin
Danza Angelica Margherita, Anna Savanelli, Valentina Saggin, Marta Bevilacqua, Gioia Martinelli
Musica Summer, rewritten by Max Richter; Estate by Piero Marino
Costumi Marianna Fernetich

L’Estate è il femminile, è soprattutto il nostro attaccamento alla realtà sensuale del mondo.
Ne assaporiamo la quiete dopo una tempesta che crea un incantevole disordine.
E che pace, e che frescura, e che desiderio di ascoltare ogni minimo impulso naturale. Cinque donne si fanno attraversare da un forte vento d’estate e cercano complicità e solitudine.
Nulla è inutile, ci ricorda A. Camus in Estate ed altri scritti solari, tutto può servire a nascere una nuova volta.
Uomo-natura, danza-musica sono da sempre i centri d’ispirazione della Compagnia Arearea. La forza del gruppo, la forza della danza che lotta per la bellezza e per l’armonia, questa, per gli Arearea, la missione di sempre.
La scrittura del gesto ci rivela, di più e meglio, delle opere che abbiamo voluto con tutta la nostra forza consapevole. La comprensione del gesto e della sua eccedenza di significati, è tra le sensibilità più rare.
Il presente, si raffigura sempre con un gesto.
Ci sono opere che nascono quasi all’insaputa di noi stessi, nascono come papaveri spontanei tra le rovine o sul ciglio di una strada. E che gioia per l’occhio attento del passante!
Con quella spontaneità, e per stimolare allo spettatore quella qualità dello sguardo, ci avviciniamo a Le Quattro Stagioni di Vivaldi.

Saranno garantite tutte le norme di distanziamento sociale e la massima sicurezza per spettatori e artisti. Date le capienze limitate, è necessaria la prenotazione.

INFO & BIGLIETTERIA

Biglietti
Singolo spettacolo/performance – 5€

Abbonamento giornaliero (4 spettacoli/performance) – 15€
Abbonamento 3 giorni – 30€

E’ possibile acquistare i biglietti presso
Biglietteria del Teatro degli Impavidi: tutti i giorni dalle, 9.30-12.30 eccetto i lunedi e mercoledi
IAT Sarzana – P.zza S. Giorgio, 19038 Sarzana SP
Online sul sito www.vivaticket.it

INFO
teatroimpavidi@associazionescarti.it e 3464026006
(attivo negli orari di apertura della biglietteria Teatro degli Impavidi)

Si ringraziano Comune di Santo Stefano di Magra, Galleria Cardelli e Fontana (Massimo Biava), Sporfortfun – Skatepark (Matteo Bagnone), ACIM, Bar Giamaica, Progetto NOVA

PROGRAMMA

Torna su
X