Fin dalla sua nascita il progetto Fuori Luogo ha aspirato ad interpretare, con gli strumenti dell’arte teatrale, le tensioni, le sensibilità ed anche le contraddizioni più forti della contemporaneità. Alla ricerca di ciò che forse anche grandi artisti, letterati, poeti e pittori del passato cercavano nell’anfiteatro d’acqua del nostro golfo. La comparsa di una scena del tempo presente.
Come ci ricorda Giorgio Agamben “Contemporaneo non è colui che cerca di coincidere e adeguarsi al suo tempo, ma chi aderisce a esso attraverso una sfasatura e un anacronismo; non chi vede le luci del suo tempo, ma chi riesce a percepirne l’oscurità”.

Ma Fuori Luogo non è “contenitore” o un “cartellone” di spettacoli, è un progetto di produzione culturale, di dialogo e creazione dei diversi linguaggi delle tante culture che percorrono la società contemporanea; soprattutto attraverso il coinvolgimento attivo del pubblico, principalmente degli spettatori più giovani, per promuovere ed essere comunità nella diversità.

Numerose le attività che s’intersecano in ogni edizione di Fuori Luogo: incontri e conversazioni con gli artisti ospiti, laboratorio di critica a cura di Stratagemmi con la redazione di una pubblicazione/giornalino, libero laboratorio teatrale offerto gratuitamente agli studenti delle scuole superiori, l’Osservatorio Reclip/Rete del contemporaneo Liguria-Piemonte (per il sostegno della circuitazione del nuovo teatroe della nuova drammaturgia); lavoro con fasce disagiate della popolazione, con i percorsi di visione degli spettacoli per persone con disabilità e gli anziani; sostegno produttivo e di residenze artistiche di giovani artisti o di compagnie tra le più importanti del panorama nazionale del teatro di ricerca.

FuoriLuogo è uno spazio in cui riappropriarsi, attraverso il teatro, del diritto di interrogare la realtà, investigando anche il rapporto tra arte e società, le relazioni formazione-fruizione-produzione di culture.
Chi cerca nella cultura e nell’arte risposte possibili al bisogno di una conoscenza motivata e consapevole della realtà, e non il mero consumo del divertimento, dell’intrattenimento, dello svago e del passatempo“mordi e fuggi”, anche quest’anno forse troverà in Fuori Luogo occasioni di riflessione e di approfondimento alle tante domande che il tempo presente ci pone.

IL PROGETTO FUORI LUOGO è STATO CANDIDATO NEL 2017 AI PREMI UBU COME PROGETTO SPECIALE ITALIANO

Collaborazioni 2018-2019:

• Kronoteatro Albenga, Teatro della Caduta Torino (Osservatorio Reclip),
• Teatro Sociale di Camogli (focus teatro e sport),
• Stratagemmi Prospettive teatrali Milano (incontri con gli artisti e accompagnamento alla visione).